Progetto Quid

Jun 06, 2016

Look, Fashion
#Verona
Leggi in italiano

Sustainable fashion often sounds like “clothing for hippies”, but there are some really valuable brands that work hard to bring beautiful items to life. Progetto Quis is one of them.

Se mi seguite su Facebook, avrete notato che ultimamente mi sto interessando di moda etica. Cosa s’intende per moda etica? Un tipo di produzione il più possibile sostenibile a livello ambientale, quindi con utilizzo di materiali riciclati e/o prodotti con processi poco inquinanti, etica verso i suoi lavoratori e con una concezione opposta a quella della fast-fashion, ovvero comprare capi su capi ogni anno che stagione dopo stagione vanno ad accumularsi nell’armadio. Ad essere sincera non sono mai stata una spendacciona nel campo fashion, sia perché non amo fare shopping, sia perché non trovo mai niente che mi stia davvero bene (sono parecchio minuta, quindi non è facile trovare i capi adatti), sia perché comunque passo la maggior parte del mio tempo fra le mura domestiche, quindi mi basta relativamente poco. Ma in ogni caso, negli anni mi sono riempita di capi che non mi piacciono, mi hanno stufata o semplicemente non corrispondono più a l’immagine che ho di me stessa, e sono in vena di apportare dei cambiamenti sensati nel mio guardaroba.

If you follow my Facebook page you maybe noticed that I’m taking an interest in ethical fashion. It’s nothing really new in Usa, where there are a lot of wonderful brands as Everlane, Reformation and Matt&Nat (for bags), but in Italy ethic in fashion is something quite uncommon. Thanks to an Italian blogger I found this project, Progetto Quid, which works with wasted high quality fabrics employing women with a difficult past to produce garments of any kind – from bags to t-shirts, from blouses to dresses. I visited their store in the historical center of Verona and I bought 2 t-shirts with wonderful thigh and half-long sleeves. I totally love them and I can’t wait to be back in California to go on slowly building a capsule wardrobe (Karin is a source of inspiration and infos!).

Let me know if you have any advice for other ethical brands with a minimal style!

Progetto Quid ~ moda etica

Chi di voi segue un po’ la moda, specie d’oltreoceano, avrà sentito parlare di capsule wardrobe. Il concetto è piuttosto semplice : avere un numero ristretto di capi che possono tranquillamente abbinarsi gli uni con gli altri. Date un’occhiata all’immagine di questo post per capire meglio di cosa sto parlando. E questo sarebbe il mio obiettivo nel tempo : pochi capi sensati, pochi colori (e qui ci sarebbe tutto il discorso armocromia, cercate su google se vi interessa la faccenda) e il più possibile sostenibili. Nel mio caso questo vuol dire anche il più possibile vegan. In Italia il concetto di moda etica è ancora molto blando, mentre in America ci sono brand meravigliosi che producono indumenti minimal e di qualità senza dover spendere una cifra. Fortunatamente Stefania, con il suo blog Ethical Code, è un’ottima fonte di informazioni utili se volete acquistare abiti e accessori sostenibili. Appena l’ho scoperta, l’ho subito contattata per un’emergenza d’acquisto (dovendo affrontare 3 settimane in giro per l’Italia per la presentazione del mio libro, era il caso che avessi qualcosa di decente da vestire!), e mi ha parlato di Progetto Quid.

Progetto Quid ~ moda etica
Progetto Quid ~ moda etica

Progetto QUID è un nuovo marchio di moda che nasce da tessuti di qualità del miglior Made in Italy recuperati localmente per mano di donne con un passato di fragilità.

Progetto Quid ~ moda etica
Progetto Quid ~ moda etica

Io sono stata nel loro punto vendita in centro città a Verona (qui la lista dei negozi dove trovare i loro capi) e onestamente non sapevo bene cosa aspettarmi. Temevo di uscire a mani vuote, delusa. Invece tutto il contrario. Sono uscita dalla porta tutta contenta con due magliette nuove, spendendo un prezzo davvero basso, dei colori che ho scelto per la mia capsule e che mi vestono alla perfezione. Le maniche sono lunghe fino al gomito, perfette per me che non amo la parte alta delle mie braccia, e piuttosto aderenti. Pur essendo di tessuti diversi, sono entrambe piuttosto leggere e comode. E volete mettere la soddisfazione di indossare un capo cucito con stoffa che sarebbe stata gettata via da una donna con un passato difficile? A me scalda il cuore.

the_blue_bride